DOPO LE GARE ANCORA RECORD PER IL MEETING 2005
SCALATA ALLE GRADUATORIE DELLA FEDERAZIONE INTERNAZIONALE

Rieti, 29 Agosto 2005 – Aspettando il Meeting di Berlino e le IAAF World Athletics Final del Principato di Monaco che concluderanno la stagione della grande atletica, il Rieti IAAF Grand Prix Meeting vede crescere, dopo la spettacolare edizione andata in scena ieri sulla pista e sulle pedane dello Stadio “Raul Guidobaldi”, le possibilità di scalare significativamente la classifica delle più prestigiose riunioni internazionali.
 
I tre record mondiali stagionali di Wilfred Bungei (800 maschili, 1.43.70),  Maryam Jamal (1500 femminili, 3.56.79) e Bernard Lagat (1500 maschili, 3.29.30), uniti al record italiano di Benedetta Ceccarelli sui 400 ostacoli (54.79), si sono tradotti in un punteggio totale di 84.243 punti:  il più alto mai centrato in 35 anni di storia del Meeting nella IAAF Evaluation*, la speciale classifica di valutazione degli incontri di atletica leggera.
 
Un punteggio che, per la creatura di Sandro Giovannelli, garantirà quasi certamente il titolo di miglior Meeting del circuito IAAF Grand Prix e permetterà di superare nella classifica globale numerosi appuntamenti del circuito Super Grand Prix e, con buone probabilità, anche alcune delle riunioni di Golden League.
 
Fedele alla propria tradizione, il Rieti Meeting continua a stabilire record anche quando gli atleti non scendono in pista.
 
Appuntamento al 2006.

*il punteggio di un Meeting nella IAAF Evaluation si ottiene prendendo in considerazione i 6 migliori risultati di ogni gara e trasformandoli in punteggio utilizzando le tabelle del Decathlon.
Questo metro di valutazione permette di ottenere un valore omogeneo ed una chiara valutazione del reale valore globale di una riunione di atletica leggera.