RIETI, LA PRIMA VOLTA DI JAN ZELEZNY
"L'UOMO DAL BRACCIO D'ORO" DOMENICA AL GUIDOBALDI
Rieti, 24 Agosto 2005 – Presi, da trentacinque anni a questa parte, dalle coinvolgenti gare di mezzofondo e dai concorsi di salto che rappresentano il sale ed il pepe del Rieti Meeting, pubblico ed addetti ai lavori finiscono spesso per considerare le gare di lancio come un gradevole show di contorno.
Ma, per i trentacinque anni del Meeting più longevo d’Italia – inserito anche quest’anno nel prestigioso circuito IAAF Grand Prix – Sandro Giovannelli aveva promesso di fare le cose in grande e, come sempre, sta mantenendo le promesse: dopo aver allestito due gare dei 3000 siepi capaci di far tremare i polsi anche all’appassionato più esigente, dopo aver radunato i migliori saltatori con l’asta e le triplisti più in auge del momento, il patron del Meeting è riuscito a strappare per la prima volta il sì di Jan Zelezny, primatista mondiale del lancio del giavellotto (inavvicinabile il suo 98.48, firmato a Jena il 25 maggio del 1996) , detentore di sette delle prime dieci migliori misure all-time, sicuramente uno dei più grandi specialisti di tutti i tempi.
A 39 anni, il giavellottista ceco è una leggenda vivente, che vanta nella propria bacheca dei trofei 10 medaglie nelle più importanti manifestazioni internazionali: medaglia d’oro alle Olimpiadi a Barcellona ’92, Atlanta ’96 e Sydney 2000, Campione del Mondo nel 1993, nel 1995 e nel 2001, argento alle Olimpiadi di Seul ’88, bronzo  ai Mondiali romani del 1987 e di Siviglia ’99, bronzo continentale nel 1994 ad Helsinki.
Nel 2000, all’indomani del suo terzo successo Olimpico, la IAAF lo ha eletto Atleta dell’Anno.
Mancava la partecipazione al Rieti IAAF GP Meeting: a tutto si rimedia.
 
Jan ZELEZNY (CZE), 16 giugno 1966: uno degli atleti in attività ad aver raccolto più medaglie nella propria carriera, Zelezny vanta nel proprio palmares 3 ori ed un argento alle Olimpiadi, altrettanti ori e due bronzi ai Mondiali ed una terzo posto agli Europei.
Dalla primavera del 1996 è detentore del primato del mondo del lancio del giavellotto con 98.48; 32 dei 58 lanci che, nella storia, hanno superato il muro dei 90 metri portano la sua firma.