Giovannelli: “Makhloufi sui 1500 per un grande tempo”

In un breve incontro con la stampa locale Sandro Giovannelli, direttore di RIETI2015, 45° meeting internazionale di atletica leggera del circuito IAAF WORLD CHALLENGE, ha presentato i protagonisti delle gare che domenica 13 settembre (con l’anteprima sabato del lancio del martello) andranno in scena allo Stadio dell’Atletica “Raul Guidobaldi”.

“Quest’anno le difficoltà si sono moltiplicate – ha detto Giovannelli - con i Mondiali di Pechino che ci hanno restituito molte stelle stanche o infortunate. Comunque vogliamo festeggiare i nostri 45 anni con una edizione del Meeting degna della nostra storia e della nostra tradizione”.

giovannelli

Molti i rimpianti per la rinuncia dell’ultimo momento di David Rudisha, atleta sul quale fino a una settimana fa si era lavorato per costruire una grande gara degli 800. Ma la presenza dell’argento di Pechino Adam Kszczot e di tanti atleti che hanno chiesto di correre a Rieti per rincorrere grandi prestazioni cronometriche, assicura spettacolo.

Sui 1500 metri l’algerino Taoufik Makhloufi, campione olimpico in carica, ha chiesto passaggi velocissimi per provare a correre abbondantemente sotto ai 3.30.

 

Gli starordinari di JUSTIN GATLIN 

Domani sera, nella finale di Diamond League a Bruxelles, Justin Gatlin, doppio argento (100 e 200) a Pechino e primatista mondiale stagionale dei 100 metri, sosterrà il doppio impegno su 100 e 200 prima di salire sul volo charter prenotato dagli organizzatori di Rieti2015 per portare in città molti dei protagonisti della serata belga.

Domenica correrà sulla pista che nel 2007 regalò il primato del mondo (9.74) ad Asafa Powell ed è proprio quel tempo il suo obiettivo. “Mi ha detto che vorrebbe puntare al primato nazionale degli Stati Uniti” ha detto sorridendo Sandro Giovannelli. Il che vorrebbe dire in un colpo solo migliorare il proprio primato personale (9.74 corso in maggio a Doha), il primato del Meeting e correre i 100 metri come mai sono stati corsi in uno stadio italiano (il primato del 2007 di Asafa POWELL è record “all comers” per l’Italia).

Ma al di là delle dichiarazioni e dei sogni un eventuale tempo al di sotto del muro dei 10 netti segnerebbe un altro record per il Meeting reatino: sarebbe la ventesima prestazione “sub 10″ corsa a Rieti. Questa la lista delle 19 precedenti:

9”74 Asafa Powell Jam 2007
9”77 Powell 2008
9”78 Powell 2007
9”78 Nesta Carter Jam 2010
9”82 Powell 2005
9”83 Justin Gatlin Usa 2014
9”88 Ryan Bailey Usa 2010
9”90 Powell 2014
9”95 Bailey 2010
9”95 Mario Forsythe Jam 2010
9”97 Christophe Lemaitre Fra 2010
9”98 Michael Frater Jam 2008
9”98 Lemaitre 2010
9”98 Frater 2010
9”99 Jon Drummond Usa 1994
9”99 Aziz Zakari Gha 2005
9”99 Powell 2009
9”99 Forsythe 2010
9”99 Walter Dix Usa 2013

Sabato alle 17 il ricchissimo antipasto del martello

Oltre al due volte campione mondiale Pawel Fajdek, oro a Pechino con 80,88, tanti altri protagonisti della finale iridata: Dilshod Nazarov, tagiko argento (78,55), Wojciech Nowicki, Polonia, bronzo (con la stessa misura), Sergej Litvinov, Russia (quinto con 77,24), Marcel Lomnicky, Slovacchia (ottavo con 75,79). In pedana anche l’azzurro Marco Lingua, Italia, 72,85 in qualificazione a Pechino, personale di 79,97.

In cerca dei punti decisivi per intascare il premio del Challenge, Fajdek, è l’assoluto dominatore della stagione del martello. Il suo personale ottenuto un mese fa proprio alla vigilia di Pechino è di 83,93. Se confermato sulla pedana reatina rappresenterebbe il nuovo primato del Meeting (Koji Murofushi, 82,62, 2007). In classifica il ventiseienne polacco – vincitore a Rieti 2014 con 81,11 – è attualmente primo con oltre 247 punti.

 

800 metri Donne

Occhio al cronometro nel doppio giro di pista femminile, dove cinque finaliste mondiali si ritroveranno per una gara lanciata sui ritmi del primato del Meeting (Janet Jepkosgei, 1’56”29 a Rieti2007). La sorprendente bielorussa Marina Arzamasova (oro con 1’58”03, alla sua prima finale iridata, e personale di 1’57”54 ottenuto in batteria) contro la voglia di rivincita di Melissa Bishop, argento con 1’58”12 e record nazionale fissato a 1’57”52 sempre a Pechino. Ma non solo, perché diranno la loro anche la marocchina Rababe Arafi (quarta con 1’58”90), la britannica Shelayna Oskan-Clarke (quinta con 1’58”99) e la polacca Joanna Jozwik (settima in 1’59”09).

 

Ecco le entry list

In allegato sono presenti le entry lists di Rieti2015. Vi ricordiamo che non sono defintive e che alcune conferme o nuove iscrizioni potrebbero arrivare solo domani sera al termine della finale della Diamond League di Bruxelles. Sono comunque solo le liste di iscrizione, per le starting list definitive bisognerà attendere sabato pomeriggio dopo l’arrivo degli atleti a Rieti.

 

Prevendita al PalaCordoni

Il botteghino al PalaCordoni adiacente lo stadio Guidobaldi è aperto con orario 9-12 e 16-19, rimane attiva la prevendita online. Per acquistare i tagliandi basta cliccare sulla sezione “tickets” nell’homepage del sito rietimeeting.com oppure direttamente su i-ticket.it.

Ecco i prezzi dei biglietti, invariati rispetto alle passate edizioni: tribuna Velino lato arrivi 20 euro, tribuna Velino lato partenze 15 euro, curva Velino 10 euro e tribuna Terminillo 5 euro. Il botteghino sarà aperto con orario continuato dalle 9 alle 19 nelle giornate di sabato e domenica.

Con l’acquisto di tre biglietti di Tribuna Velino lato arrivi sarà consegnato in omaggio, fino a esaurimento scorte, un cappellino del Meeting.

 

Settore trasporti in collaborazione con le Scuole NBC, CFS e con la Polizia di Stato

Il comitato organizzatore di Rieti2015 intende ringraziare la Scuola NBC di Rieti comandata dal Generale Giancarlo Villa, la Scuola del Corpo Forestale dello Stato di Cittaducale e la Polizia di Stato per la gentile concessione degli automezzi, nonché per la collaborazione dimostrata dal personale.

 

Sabato, ore 15, allo stadio Raul Guidobaldi la conferenza di presentazione di Rieti2015

Sabato alle 15, prima della gara del Martello Uomini, nella sala stampa dell’unità Mobile del Corpo Forestale situata sotto alla tribuna Velino dello stadio Raul Guidobaldi, è in programma la classica conferenza di presentazione a cui parteciperanno le autorità locali e alcuni degli atleti .

 

DIRETTA TV DALLE 17 ALLE 19 SU RAISPORT 1

La Rai ha confermato la trasmissione in diretta di Rieti2015 su RaiSport 1 dalle ore 17 alle ore 19. Telecronista Franco Bragagna con Stefano Tilli commentatore tecnico.

 

CONFERMATO L’ORARIO DELLE COMPETIZIONI 

 

Rieti 2015
MEETING TIMETABLE (UPDATED as at 12:00 on 10 September 2015)
SATURDAY 12 SEPTEMBER 2015
Time Event Gender Round Event Gender Round
5.00pm       Hammer Throw Men FINAL
SUNDAY 13 SEPTEMBER 2015
Time Event Gender Round Event Gender Round
4.50pm       Triple Jump Men FINAL
4.55pm INTRODUCTION OF CHAMPIONS
5.00pm       Pole Vault Women FINAL
5:05pm 800 metres Women FINAL B      
5.12pm 800 metres Men FINAL B      
5.20pm 100m Hurdles Women FINAL      
5.30pm 3000m Steeplechase Men FINAL High Jump Women FINAL
5.40pm       High Jump Men FINAL
5.44pm 1500 metres Women FINAL      
5:45pm       Javelin Throw Men FINAL
5.53pm 800 metres Men FINAL A      
6.00pm 100 metres Men FINAL Long Jump Women FINAL
6.08pm 800 metres Women FINAL A      
6.15pm 1500 metres Men FINAL      
6.25pm 300 metres Men FINAL      
6.34pm 3000 metres Men FINAL      
6.48pm 200 metres Women FINAL      

 

 

Get the Real Time Results App!

IAAF Permits

Il Meeting visto da Giorgio Cimbrico

Il Meeting visto da Giorgio Reineri

Follow us!

Tweet to us!