Giovannelli: “I 300 metri per sempre nel programma del Meeting, in onore di Mennea”

Il Rieti Meeting stavolta si presenta in anticipo, con le liste degli iscritti ancora aperte. E quella di sabato 7 (qualificazioni martello uomini e donne) e domenica 8 settembre allo Stadio Guidobaldi, sarà una quarantatreesima edizione che chiuderà in grande stile il circuito Iaaf World Challenge. Tradizione e innovazione sono i principi ispiratori per il direttore dell’evento, Sandro Giovannelli, che oggi ha illustrato in conferenza stampa il Meeting che sta gradualmente modellando.


Grandi nomi, tante medaglie olimpiche e mondiali, uno spazio importante dedicato alla storia e alla cultura con gli ospiti d’onore Tommie Smith e Alberto Juantorena che sabato mattina nella sala consiliare del Comune di Rieti saranno presentati alla città in una conferenza aperta al pubblico prevista alle 11.30. La presenza di queste due icone renderà omaggio a Pietro Mennea, aprendo le celebrazioni che culmineranno nel “Mennea day”, fissato per giovedì 12 settembre, in occasione della ricorrenza (saranno 34 anni) del suo record del mondo dei 200 metri. E proprio in onore del campione pugliese, che ben 11 volte gareggiò al Meeting di Rieti stabilendo nel 1979 la migliore prestazione mondiale sulla distanza atipica dei 300 metri (32”23), Giovannelli sta tentando di allestire una grande gara dei 300 metri da inserire come appuntamento fisso, in tutte le future edizioni del Meeting.

<Sarebbe bello ricordare quella sua grande prestazione da qui in avanti, ogni anno – conferma il direttore del Meeting – perché Mennea era un atleta capace di esprimersi su distanze anche diverse dai 200 e ad alti livelli. Ho iniziato a lavorare per inserire i 300 tra le finali di domenica, ma non sarà facile. In ogni caso, l’idea resta valida per tutti i prossimi appuntamenti>.

Presente alla conferenza anche il sindaco di Rieti Simone Petrangeli, a testimonianza della vicinanza dell’amministrazione comunale al Meeting: <Per la nostra città – ha ricordato il primo cittadino – il picco massimo della visibilità nei motori di ricerca su Internet si ha nei giorni del Meeting. Questo ci fa capire quanto l’evento sia importante come spot per Rieti, anche quest’anno che avremo l’onore di ospitare due grandissimi personaggi il cui ruolo va oltre i semplici significati sportivi. Anche per questo siamo orgogliosi di collaborare, ed è bello farlo con un rinnovato ottimismo per potenziare le future edizioni. Un grazie va rivolto ai tanti volontari che in questi giorni stanno lavorando affinché tutto funzioni nel migliore dei modi”.

Get the Real Time Results App!

IAAF Permits

Il Meeting visto da Giorgio Cimbrico

Il Meeting visto da Giorgio Reineri

Follow us!

Tweet to us!