38° IAAF Grand Prix Meeting

DOMANI IL 38° IAAF GRAND PRIX MEETING POWELL VUOLE MIGLIORARE IL 9.83 DI IERI A BRUXELLES

“Asafa Powell torna a Rieti in grande forma, il 9.83 con cui ieri sera ha corso a Bruxelles è stata l’ultima conferma: dopo un’Olimpiade non molto fortunata, nelle ultime tre gare ha ottenuto tempi eccezionali e, per noi, è bellissimo riaverlo a Rieti dopo il primato del mondo dei cento metri dell’anno scorso. Rieti, grazie a lui, non è più solo il regno del mezzofondo”.
Così, questa mattina, il Meeting Director Sandro Giovannelli ha presentato la 38° edizione del Rieti IAAF Grand Prix Meeting, in programma domani a partire dalle ore 16.00 allo Stadio Raul Guidobaldi (diretta RaiSportPiù dalle 17 alle 19, Rai3 dalle 17 alle 18).
“Da un meeting nato quasi per gioco nel 1971 ad oggi la crescita – ha detto Giovannelli – è stata incredibile, ben al di là di quelle che potevano essere le nostre aspettative quando abbiamo iniziato questa avventura: oggi, Rieti è una delle tappe più importanti del circuito internazionale”. Per Giovannelli parlano i numeri, quelli delle passate edizioni – sette i record del mondo infranti nel capoluogo sabino – e quelli del 2008, che prevedono la presenza di Asafa Powell e di ben otto medaglie d’oro olimpiche e dodici
tra argenti e bronzi dei Giochi di Pechino, per un totale di venti medagliati. “Anche i cento metri femminili con Shelly-Ann Fraser e Kerron Stewart, oro e bronzo alle Olimpiadi, contribuiscono a rendere di altissimo livello il settore velocità – ha detto Giovannelli – mentre nel mezzofondo donne il piatto forte di giornata dovrebbe essere rappresentato tanto dalla gara del miglio che da quella dei cinquemila metri”.
Nel miglio, che ha rimpiazzato i 1500 metri nel programma della manifestazione, occhi puntati sull’atleta del Bahrain Maryam Yusuf Jamal, campionessa mondiale dei 1500 metri, che ha espressamente richiesto all’organizzazione la modifica della gara: “E’ intenzionata ad andare a caccia di un tempo importante – ha spiegato Giovannelli - e l’abbiamo accontentata. Su questa distanza nel 1982, Maricica Puica stabilì il primo record del mondo nella storia del meeting di Rieti”.
Ad aver scelto Rieti per andare in cerca del primato mondiale anche Tirunesh Dibaba, campionessa olimpica dei 5000 metri, già primatista della distanza con il 14.11.15 del sei giugno scorso ad Oslo, ma intenzionata a migliorarsi già domani, approfittando anche dell’aiuto delle due sorelle Ejegayeuh e Genzhebe.

Primato del mondo inavvicinabile, ma ritmo che si preannuncia comunque elevato, per una delle gare che hanno fatto la storia di Rieti: sugli 800 metri maschili - che negli ultimi sei anni hanno fatto registrare la miglior prestazione
stagionale proprio al Guidobaldi in tre occasioni - il keniano campione olimpico Wilfred Bungei, il connazionale Alfred Kirwa Yego, campione mondiale ad Osaka e bronzo a Pechino e l’argento dei 1500 Asbel Kiprop cercheranno di
dare un seguito alla grande tradizione reatina del doppio giro di pista.

Spazio anche all’enfant-du-pays Andrew Howe, vice-campione mondiale del salto in lungo, che tornerà protagonista davanti al pubblico di casa dopo la delusione patita a Pechino, con l’eliminazione al primo turno arrivata a
conclusione di un 2008 travagliato.

Questo il programma completo del 38° Rieti IAAF GP Meeting:

Programma Orario
ore 15.00 Trofeo Fondazione Varrone
a seguire Trofeo Regione Lazio
ore 16.00 Martello F
ore 16.50 Asta M
ore 16.55 800m “B” M
ore 17.03 100m M – batteria 1
ore 17.08 100m M – batteria 2
ore 17.15 400mH M
ore 17.20 Alto D, Triplo D
ore 17.23 400mH D
ore 17.30 100m D
ore 17.38 400m D
ore 17.44 800m “A” M
ore 17.50 Miglio D
ore 18.00 100m M - Finale
ore 18.08 3000mSC D
ore 18.20 Lungo M
ore 18.22 1500m M
ore 18.32 200m D
ore 18.40 5000m D
ore 18.58 200m M
ore 19.05 3000m M