Ecco i magnifici otto qualificati alle finali martello: tra le donne sfida Lysenko-Wlodarczyk

L’ormai classico appuntamento con le qualificazioni del martello, ha spianato la strada a Rieti 2013 – Iaaf World Challenge – Meeting # 43 in scena domani dalle 16 allo stadio d’atletica Raul Guidobaldi di Rieti. Oggi pomeriggio, in quello che è stato molto più che un antipasto dell’evento sportivo reatino, il meglio del martello mondiale maschile e femminile, si è sfidato per l’accesso alla gara finale di domani (dalle 16.15) la quale, oltre ad incoronare il vincitore del Meeting reatino, decreterà il trionfo nel circuito della World Hammer Challenge. Degli iniziali 16 atleti in gara (6 donne e 10 uomini), soltanto otto parteciperanno alla competizione di domani. Nella categoria maschile, si qualifica il campione olimpico ungherese Krisztian Pars, grazie alla misura di 78.17 ed i polacchi Pawel Fajdek (75.10) e Szymon Ziolkowski (74.06). Bene anche il capitano della Nazionale azzurra, Nicola Vizzoni, in gara domani grazie al lancio di 74.06 fatto registrare nelle qualificazioni. Out a sorpresa il bronzo di Mosca, Lukas Melich. Tra le donne, alla finale di domani accede il top della disciplina, come la polacca vicecampionessa mondiale a Mosca, Anita Wlodarczyk (qualificata grazie alla misura di 73.96) e la russa oro a Mosca Tatyana Lysenko (qualificazione al sicuro al primo lancio, 73.42) insieme a Jeneva McCall (71.12) e Alexandra Tavernier (la francese passa grazie alla misura di 68.71). Out la britannica Sophie Hitchon e la russa Gulfiya Khanafeyeva. Sul sito www.rietimeeting.com tutti i risultati aggiornati.

 

Pietro Mennea, al Meeting Smith e Juantorena ricordano la “Freccia del Sud”

 

Tommie Smith e Alberto Juantorena domani saranno al Guidobaldi per Rieti 2013 – Iaaf World Challenge – Meeting # 43: i due campioni hanno raggiunto la città ieri e domani saranno ospiti d’onore per rendere omaggio a Pietro Mennea. A quest’ultimo, verrà dedicata la lettura, da parte dell’attore reatino Lorenzo Garufo (dell’Accademia internazionale di arte drammatica di Roma) di un testo celebrativo del campione pugliese scritto dal giornalista del Secolo XIX, Giorgio Cimbrico. Il Meeting, poi, dedicherà una gara dei 300 metri (prevista per le 18). Si realizza così l’idea di Sandro Giovannelli di riproporre dopo 34 anni, con la partecipazione di atleti di alto livello, la distanza con cui nel 1979 Mennea ottenne la migliore prestazione mondiale (32”23). Per questa atipica ma affascinante competizione si tratta della terza volta nel tabellone del Meeting. Nell’albo d’oro brilla la doppia affermazione dello sprinter pugliese, che si impose anche nel 1975 con il tempo di valore assoluto di 32”28. Un inserimento dall’alto significato simbolico, che accompagnerà tutte le edizioni del Rietimeeting del futuro, per rendere omaggio al grande velocista di Barletta, che al Meeting gareggiò in 11 edizioni, ottenendo ben nove vittorie. Tra Rieti e Mennea un legame addirittura quotidiano, quando tra il 1974 e il 1976 indossò la gloriosa maglia arancione dell’Alco, conquistando anche una Coppa Campioni con la società di Sandro Giovannelli e Renato Milardi. 

 

Quante medaglie al Meeting

Il Meeting è da sempre di altissimo livello: lo dimostra la presenza di 20 atleti medagliati tra le recenti Olimpiadi di Londra 2012 ed i Mondiali di Mosca 2013.

 

Londra 2012. Oro: Sally Pearson (100 mH), Anna Chicherova (Salto in alto), Sandra Perkovic (lancio del disco), Tatyana Lysenko (lancio del martello), Tomasz Majewsky (getto del peso). Argento: CAster Semenya (800m), Anita Wlodarczyk (lancio del martello), Leonel Manzano (1500m).

 

Mosca 2013. Oro: Sandra Perkovic (lancio del disco), Tatyana Lysenko (lancio del martello), Pawel Fajdek (lancio del martello). Argento: Sally Pearson (100mH), Robert Michon Melina (lancio del disco), Anita  Wlodarczyk (lancio del martello), Pedro Pichardo (salto triplo), Krisztian Pars (lancio del martello). Bronzo: Anna Chicherova (salto in alto), Yarelis Barrios (lancio del disco), Johan Cronje (1500m), Lukas Melich (lancio del martello).

 

 

Il balletto in cielo del comandante Aldini

La tradizione si rinnova

 

Rieti nel mondo, ovvero atletica leggera e volo a vela. Al Meeting le due eccellenze sportive della città si ritrovano insieme oramai da oltre 20 anni, quando al termine delle gare gli spettatori alzano gli occhi al cielo e restano senza fiato nell’ammirare le evoluzioni a tempo di musica dell’aliante acrobatico pilotato dal comandante Luigi Aldini. A ritmo di “C’era una volta il West” di Ennio Morricone e con una scia tricolore affidata al cielo dalle ali del silenzioso velivolo il Meeting dà appuntamento al prossimo anno con le sue difficoltà e le sue certezze: come si corre e come si vola a Rieti non si fa in nessun altro angolo del pianeta.

LUIGI ALDINI

Luigi Aldini, nato a Reggio Emilia vive a Rieti da diversi anni. Direttore di azienda (Lombardini Marine) è stato istruttore di volo acrobatico su aliante. Ha al suo attivo più di 3500 ore di volo. Ha costruito nel garage di casa sua un Falco, mitico aereo progettato dall’ingegner Frati, vincitore nel passato di gare di velocità. Ha partecipato e partecipa a numerose manifestazioni aeree sia con l’aliante sia con il suo Falco rosso Ferrari. Nel 2010 è stato nominato “Pioniere per il Progresso dell’Aeronautica”. Ha scritto un libro che sta riscuotendo un buon successo: “Passione e i sogni diventano realtà”. Ha un sito, con centinaia di visitatori da tutto il mondo, dove descrive la costruzione del suo Falco. L’indirizzo è www.aldini.it.

 

Esibizione per le ragazze di Forza e Libertà

 

Domani, domenica 8 settembre alle ore 16, in apertura di programma del Meeting, le ragazze dell’associazione sportiva “Forza e Libertà” si esibiranno prima delle gare. Nello spettacolo saranno di scena le agoniste della sezione ritmica, Cecilia Balloni, Cecilia Balzerani, Roberta Paci, Federica Buscema, Giulia Tozzi e Lauraa Ciaramelletti, e le ragazze della sezione agonistica dell’artistica Alessandra Vicari e Arianna Lodovici. Due le esibizioni in programma per le atlete della storica associazione sportiva, oggi presieduta da Franco Scarpellini, già dirigente del Gruppo Sportivo del Corpo Forestale dello Stato.

 

Le auto del “Concorso eleganza sport e motori sfilano al Guidobaldi

 

In apertura di Meeting le stelle del passato ospiti del Meeting ed alcuni dei campioni in gara nell’edizione numero 43, sfileranno a bordo di auto storiche sulla pista del Guidobaldi. Le vetture che si mostreranno in tutta la loro bellezza sotto gli occhi del pubblico del Guidobaldi, partecipano al “Concorso eleganza sport e motori” dedicato alla memoria del professore di educazione fisica e allenatore di pallavolo Vinicio Truini. L’evento è in scena da ieri nel centro della città e durerà fino a domania: coinvolte le principali piazze e zone del centro, tra eventi collaterali e percorsi enogastronimici curati dall’Accademia della cucina. Tante le marche in gara nel concorso (tra parentesi la location dove ammirarle): Mercedes 170 e Supercar (piazza Vittorio Emanuele II), Lancia e auto storiche da corsa (piazza Vittori), Ford e Lincoln (via Cintia), Alfa Romeo (piazza San Francesco), Ferrari, Mercedes, Bentley, Mg, Jaguar, Rolls Royce, Fiat e Riley (piazza Oberdan), Autobianchi e Bmw (largo San Giorgio), Porsche (piazza San Rufo), Volkswagen, Peugeot, Renault e Citroen (piazza Cavour), moto (Vescovado).

Get the Real Time Results App!

IAAF Permits

Il Meeting visto da Giorgio Cimbrico

Il Meeting visto da Giorgio Reineri

Follow us!

Tweet to us!